progetto DAD software beta test 2.0

  La popolazione affetta da disabilità intellettiva (Intellectual disabilities, ID) in generale e da sindrome di Down (Down Syndrome, DS) in particolare, sta rapidamente invecchiando con un maggiore rischio di sviluppare una demenza simile alla malattia di Alzheimer (Dementia in Alzheimer’s Disease, DAD). Nel mese di novembre 2005 ha preso il via l’attività presso ANFFAS TRENTINO ONLUS del centro “La Meridiana” di Trento dedicato a soggetti Down e ID di età adulta avanzata. Gli obiettivi del progetto sono principalmente quattro. Anzitutto, si vuole saggiare la affidabilità e la validità degli strumenti per la diagnosi sindromica e tipologica di demenza  in questa popolazione. In secondo luogo si intende verificare la fattibilità e l’efficacia degli interventi non farmacologici sia di tipo globale (il Person-centred Dementia Care e il Gentlecare) che legate ad tecniche specifiche (musicoterapia, pet therapy, snoezelen), già applicati con successo nella popolazione generale affetta da demenza. Terzo, si intende verificare il beneficio di suddette terapie psicosociali formali ed informali sia in termini preventivi (ritardare la demenza) che di trattamento sintomatico (rallentare la demenza) mediante nuovi strumenti di misurazione di tipo olistico e multidimensionale derivati sia dal mondo della ID che della demenza. Infine, un monitoraggio longitudinale ci permette di individuare le variabili bio-psico-sociali predittive di una futura demenza. se interessa l'intero articolo scaricalo in formato PDF (203 kb)

Accesso 
Username
Password
supporto tecnologico web-server Digital System S.r.l. - tecnical adviser Paolo Bettega
© luglio 2007 progetto DAD di ANFFAS Trentino Onlus